Coro Il Gabbiano. Un’avventura di libertà

/Coro Il Gabbiano. Un’avventura di libertà

Coro Il Gabbiano. Un’avventura di libertà

Il coro Il Gabbiano, una storia lunga 34 anni

Dopo avervi raccontato la storia di Oplon Guitar, opera dei due giovani designer Pierluigi Chiarello e Francesco Tarantino, ho deciso di raccontarvi la storia di un coro. Il coro Il Gabbiano. Una storia fatta di donne e uomini eccezionali. Fatta di emozioni, di passioni e di entusiasmi.

“Ciascuno di noi è, in verità, un’immagine del grande gabbiano, un’infinita idea di libertà, senza limiti.”

È una notte gelida del 22 novembre. Siamo nel 1983. Le strade del quartiere sono deserte. All’angolo, solo, un cane rannicchiato trema.

«Dai, un’ultima volta! Di nuovo, ricominciamo.»

Le prove fervono. È l’ultimo giorno. Non hanno più tempo. Sono in piedi da più di due ore. L’aria, nel locale, si è fatta calda ed umida. I loro corpi accaldati. Alla finestra una fitta condensa nasconde le stelle.

Domani, un gruppo di giovani canterà per la prima volta insieme in un concerto. Per la prima volta della gente sarà in silenzio, ferma, ad ascoltarli.

I programmi da distribuire sono quasi pronti. Restano da copiare, con i trasferibili, solo le ultime pagine. Ci siamo.

E così ha inizio una straordinaria avventura. In un periferico quartiere di Barletta, ragazzi con le tasche piene di sogni, danno inizio alla storia.

Oggi quei giovani, sono un coro. Un coro fra i più apprezzati e richiesti. Il coro Il Gabbiano.

Ma qual è il segreto?

Ma certo, basta riunire un’élite di professionisti, e il gioco è fatto.

La gioia di fare musica

E se nessuno avesse fatto studi classici? Se nessuno dei cantori potesse vantarsi del titolo di maestro? Allora le cose vanno un po’ diversamente.

Immaginate una sera, in una piccola casa, una donna che insieme a suo figlio, fra il malumore dei vicini, sposta faticosamente alcuni mobili. Bisogna far spazio. Da quella notte di novembre tante vicende hanno segnato il gruppo, successi ed incomprensioni. Gianluigi li ha portati tutti a casa sua. Per continuare, nonostante tutto. E così si prova, la sera. Si prova fino a tardi. Si prova anche quando il giorno dopo c’è un esame all’università. Si prova anche quando l’università si chiama DAMS ed è lontana 700 chilometri. Si prova anche quando il treno notturno, che domani mattina, dovrà portarti in quell’università, parte fra poche ore.

La gioia di stare insieme è più forte di ogni fatica. La gioia di fare musica, rende dolce ogni goccia di sudore. Rimpicciolisce e alleggerisce ogni sforzo. La musica, sì la musica, trasforma ogni difficoltà in un’occasione.

Certo, grazie al prosieguo degli studi musicali di Gianluigi, alla sua capacità di coinvolgimento e alla sua profondità di comprensione musicale, il coro ha potuto fare enormi progressi. Ma un coro senza cantori cos’è? Piroette di braccia nell’aria muta.

Il sogno è realtà

E così, uno dopo l’altro, inaspettati, i più bei traguardi sono arrivati. La prima esibizione con un’orchestra da camera. Poi il primo concerto con un’orchestra sinfonica. Nel 2008, la collaborazione in un’opera teatrale con Milva. E poi sempre più su. Fino alla selezione, fra 400 cori italiani, per far parte ad una trasmissione televisiva “La canzone di noi” di TV 2000. E poi, nel 2015, l’Arena di Verona.

Era una fredda sera di novembre quando questi giovani si ritrovarono, per caso e un po’ per gioco a cantare. Da allora come un gabbiano, il coro, alto, su nel cielo. Sù, là dove l’aria è impalpabile e la musica delle stelle si fa colorata. Da allora, come un gabbiano, liberi di gridare al mondo la forza e la potenza della musica. Perché chi crede nei propri sogni ha la forza di lottare per la libertà.

By | 2017-02-16T15:44:02+00:00 febbraio 13th, 2017|Musica|2 Comments

About the Author:

2 Comments

  1. […] chitarra magica di Pierluigi e Francesco, dopo il coro Il Gabbiano, vi presento un libro, anzi no. Vi presento qualcosa di diverso da un semplice libro. Vi […]

  2. Andrea Ciampino 14 febbraio 2017 at 19:48 - Reply

    Complimenti bella recensione!

Leave A Comment